Ciao Tommy...

 

 

ci speravo anch'io, come tutti noi italiani, di rivederti presto in braccio alla mamma nella tua casetta in campagna con i tuoi amici animali...

 

ci speravo anch'io, come tutti noi italiani, che gli orchi e i lupi cattivi vivessero solo nelle favole...

 

ci speravo anch'io, come tutti noi italiani, di vederti tra qualche anno seduto in un banco di scuola ad imparare la storia di questo nostro Paese, che sebbene denigrato da molti, non ha nulla da imparare da chi si sente superiore in tema di civiltÓ...

 

anch'io, come tutti, ho dovuto ricredermi.

 

Dove sei adesso hai la compagnia del piccolo Samuele che viveva a Cogne in Valle d'Aosta, dei 200 piccoli amichetti che ricordiamo in questo sito e di tutti gli altri bambini che se ne sono andati troppo presto; ma stai tranquillo che non rischierai di incontrare gli orchi o i lupi cattivi che ti hanno strappato dal tuo seggiolone.

 

Se potete, tra un gioco e l'altro, perdonate noi grandi che abbiamo perso il senso della vita, di quella vita dove gli interessi degli adulti sono considerati pi¨ importanti della felicitÓ di un bambino...

 

Armando          

 

in memoria del piccolo Tommaso Onofri, rapito dalla sua abitazione a soli 18 mesi la sera del 2 marzo 2006 e subito strappato dall'amore dei suoi genitori, da individui indegni di essere definiti umani.

 

continua